Press "Enter" to skip to content

I tre ristoranti (apparentemente) uguali nella stessa via!

 

Chi mi conosce sa che amo il mio lavoro e per egli non mi risparmio. Credo profondamente in quello che faccio, ne percepisco l’utilità, ILIO STELLA .ho il privilegio di confrontarmi  con “persone del fare”  in tutta Italia e la ricompensa al grande impegno che tutto questo richiede è un arricchimento continuo e perché no, anche l’opportunità di  visitare le suggestive bellezze del nostro Bel Paese.

Una sera girovagando per la splendida Verona, arrivo in una via dove ci sono tre ristoranti,  li notai immediatamente perchè il  languorino si faceva sentire sempre con maggiore intensità facendomi capire che era giunta l’ora di fermarsi per la meritata cena.

Non conoscevo nessuno dei tre locali ma dovevo sceglierne uno!

Apparentemente tutti e tre restaurants at Placa Reial in  night. Barcelonasembravano fare al caso mio.

Guardando meglio mi sono accorto che uno dei tre, a differenza degli altri due, aveva la maggior parte dei tavoli occupati.

Mi sono detto: una ragione ci sarà!       E sono  entrato  in quello.

Mentre mangiavo, la mia deformazione professionale mi ha portato a pensare a quante volte una circostanza simile si verifica nel web.

Usiamo un motore di ricerca per individuare un fornitore, digitiamo un prodotto/servizio ed ecco apparirci “i tre Googleristoranti” (apparentemente) uguali nella stessa via!

O meglio “nella stessa pagina di Google”.

Quale fornitore scegliamo?        Quello che ha il sito più carino?

Ci lasciamo convincere da quello che nella home page promette “serietà, professionalità, affidabilità”?

Oppure cerchiamo ulteriori informazioni proprio come ho fatto  io per scegliere quel ristorante?

Oggi è semplice e gratuito: basta trascinare il nome della persona e/o dell’azienda nella finestra di Google.

Hai mai verificato cosa esce su Google digitando il tuo nome e/o quello della tua azienda?

Google ilioSe esce solo il tuo sito internet, sappi che agli occhi di un potenziale cliente che ancora non ti conosce appari simile agli altri.

Attenzione, non vorrei essere frainteso,  avere un sito internet fatto bene è assolutamente vitale, chi non lo ha non entra neppure in campo, è proprio fuori dalla partita. è necessario prendere coscienza che un numero crescente di persone sta imparando a “guardare meglio” e se chi lo fa, vedesse che hai tanti “tavoli occupati” si sentirebbe rassicurato.

Su Google i “tavoli occupati” sono i contenuti, vale a dire altri risultati che ti valorizzano, che provano che sei la migliore scelta.

Articoli giornalistici ed interviste in cui  parli da esperto del settore “mettendoci la faccia”, che escono sull’organico di Google sono “tavoli occupati” molto convincenti.

Ilio StellaAttenzione però, devono essere articoli di spessore, scritti da professionisti della comunicazione.

Se spiegano in modo efficace le tue competenze e i tuoi punti qualificanti diverranno fedeli ed instancabili ambasciatori che lavoreranno per te giorno e notte, testimoniando e rendendo famosa la tua buona reputazione.

E  continueranno a farlo per sempre e in modo assolutamente gratuito!

Leggi anche

Mettiamoci la faccia

Il prestigioso club dei tra

 

Buona reputazione.

ilio stella