fbpx Press "Enter" to skip to content

Il mondo è cambiato? Non so, di certo si è sdoppiato!

 

Con l’avvento del web, si è generato un nuovo pianeta dove ormai quasi tutta l’umanità ha una seconda cittadinanza.

Nei fatti viviamo contemporaneamente in due mondi interconnessi: uno fisico e uno digitale.

Molti ancora si ostinano a chiamarlo virtuale ma si può definire virtuale un luogo dove si vende e si compra merce per miliardi di euro?

Si può considerare virtuale uno spazio “custode” delle informazioni a cui miliardi di persone accedono ogni giorno per indirizzare le proprie scelte quotidiane?

Non importa se facciamo un’attività social o no, se operiamo on-line o no, la nostra vita professionale scorre (e si decide) anche nel web.

Il web è un luogo reale.

È il “nuovo luogo” dove si creano i contatti, tra persone e persone, tra persone e aziende, tra aziende e aziende.

È il “nuovo luogo” dove nascono grandi opportunità di business.

 

Tu chi sei visto dal “nuovo luogo”?

Identità digitale e web reputation sono due elementi che troppi imprenditori e professionisti stanno ancora trascurando e sottovalutando.

Aziende e persone di grande spessore, che viste dal web ne escono pericolosamente sminuite.

 

Hai mai provato a digitare il tuo nome su Google?

Come appari visto da li?

Quante fonti parlano di te oltre al tuo sito internet e ai tuoi profili social?

Prendi consapevolezza che non sei l’unico ad usare un motore di ricerca per informati sugli altri anche gli altri lo usano per informarsi su di te.

Ammetto che personalmente ho preso coscienza di questo aspetto solo pochi anni fa, quando mi sono accorto che per Google ero solo un nome presente su alcune banche dati e in un paio di social.

Per un po’ mi sono detto: “ma cosa importa,  mica vendo on line io e i miei interlocutori sanno chi sono e cosa faccio”.

Adesso devo annettere  che mi sbagliavo e alla grande!

Sapete cosa è successo dopo che ho iniziato a parlare attraverso articoli e interviste, mettendoci la faccia?

Ha preso il via un positivo passaparola tra le persone che già mi conoscevano; questo ha acceso un riflettore sulle mie competenze facendo crescere la mia autorevolezza nel settore.

Perché ti ho fatto questa confidenza?

Per farti capire che quello che scrivo non è una teoria ma un metodo che ho applicato prima su me stesso, poi replicato, con successo, su oltre duecento tra imprenditori e professionisti di tutta Italia.

Attento però, non tutti gli articoli giornalistici portano benefici, alcuni possono addirittura danneggiarti.

Fai molta attenzione agli articoli “celebrativi”, alla gente interessa poco della tua bella storia, dei premi che hai vinto, dei successi che hai raggiunto.

Questa tipologia di articoli, con il tempo rischiano di metterti sopra un piedistallo, creando distanza tra te e il tuo pubblico e non di rado generano invidie ed ironie.

La gente sarà felice di ascoltarti e ti apprezzerà se gli dai informazioni di valore. Da esperto del settore, spiegagli in modo obiettivo cosa devono fare per ottenere i massimi benefici e a cosa stare attenti per evitare brutte sorprese.

Se lo farai seguendo il nostro metodo, farai crescere la tua autorevolezza e nello stesso tempo squalificherai i tuoi concorrenti senza parlarne male ma semplicemente rendendo più consapevole il tuo pubblico.